Una strategia sostenibile per l’area portuale di San Giovanni a Teduccio

  • Irina Di Ruocoo University Federico II of Naples
  • Salvatore Polverino
  • Silvia Sivo
  • Stefania Regalbuto
Parole chiave: Sviluppo sostenibile, città portuale, processo progettuale

Abstract

Il processo di deindustrializzazione che negli ultimi decenni ha segnato il tessuto produttivo dell’area napoletana ha determinato la crisi economica, sociale e culturale della città (Fusco Girard, 2012). Le aree portuali, un tempo motore economico e sociale caratterizzato da connessioni a scala diversa, sono diventate aree di separazione tra il porto e i quartieri circostanti, spesso caratterizzati da pacchetti infrastrutturali che collegano e separano la città dalle sue coste, vicino alle quali le aree abbandonate e degradate sono aumentate.
L’articolo si propone di evidenziare in che modo il processo di progettazione, partendo da un’accurata analisi fattuale del territorio, può ristabilire una corretta relazione città-mare, preservandone l’identità ma introducendo nuove dinamiche di sviluppo locale. Secondo questo scenario, la rigenerazione delle città è configurata come uno strumento strategico per lo sviluppo sostenibile1. L’analisi del tessuto urbano e dell’attuale strumento di pianificazione, supportato dai dati, ha portato a una base di conoscenza, a partire dalla quale è stato possibile identificare i macro-temi del progetto, ancora da sviluppare nello processo di pianificazione.

Downloads

Download data is not yet available.

Riferimenti bibliografici

AA.VV., Manifatture in Campania, Dalla produzione artigiana alla grande industria, Guida Editori, 1983

Betocchi A. (1874), Forze produttive della provincia di Napoli, vol. II, p. 247, 248

Carta M. (2006), “Waterfront di Palermo: un manifesto-progetto per la nuova città creativa”. Portus, n. 12, pp. 84-89.,

Carta M. (2007), Creative City. Dinamics/Innovations/Actions, ActarBirkhouser Distribution, New York, USA

Clemente M. (2013), Identità marittima e rigenerazione urbana per lo sviluppo sostenibile delle città di mare, BDC. Bollettino del Centro Calza Bini, vol. 13, n. 1, pp. 181-194.

De Rosa L. (1968), Iniziative e capitale straniero nell’industria metalmeccanica del Mezzogiorno 1840-1904, Napoli, 1968, pp.68-69

Fusco Girard L. (2006), Innovative strategies for urban heritage conservation, sustainable

development, and renewable energy, Global Urban Development Magazine, vol. 2, issue 1.

Fusco Girard L. (2012), Per uno sviluppo umano sostenibile nel Mezzogiorno: come gestire la transizione verso una nuova base economica urbana?, Quaderni SVIMEZ, Roma, marzo 2012

Pezza V. (2005), Città e metropolitana, Clean, Napoli, p. 21-24, 49-63

Russo M. (2017), La città-porto come sistema duale: prospettive multiscalari di integrazione. Il caso di Napoli, in A. Aveta, B. G. Marino, R. Amore (a cura di), La Baia di Napoli. Strategie Integrate per la conservazione e la fruizione del paesaggio culturale. Volume secondo, Napoli, 2017.

Pubblicato
2018-09-05