“Superporti” e contesti locali

  • Chiara Nifosì Politecnico di Milano, Scuola di Arcitettura Civile. Dipartimento di afferenza: D.A.S.T.U.

Abstract

La capacità delle grandi opere infrastrutturali di strutturare territori e città, è stata oggetto di studi da lungo tempo. E’ più recente invece l’idea che i grandi progetti infrastrutturali, pur rispondendo a logiche settoriali e interessi sovralocali, possano diventare occasioni e risorse per lo sviluppo e la riqualificazione urbana a scala locale. Il legame infrastruttura/territorio, non si risolve più come un rapporto di causa-effetto, ma considera la grande infrastruttura come occasione per avviare processi di interconnessione, di riqualificazione e valorizzazione dei contesti locali alla ricerca delle potenzialità positive, delle occasioni e delle possibili sinergie che la realizzazione dell’intervento offre alla progettualità locale.
All’interno di questo quadro generale, la riflessione che qui si propone vuole approfondire il rapporto tra contesti locali e interventi infrastrutturali, chiarendo se e attraverso quali strumenti o azioni progettuali di tipo transcalare la grande infrastruttura possa realmente divenire occasione per promuovere lo sviluppo locale.
Lo studio di fattibilità “Il porto di Monfalcone come attrattore e un motore di sviluppo” propone una serie di scelte strategiche per migliorare il contributo che queste infrastrutture potranno dare al processo di sviluppo economico e sociale soprattutto in Italia e nei territori di confine. Lo studio mostra come una convivenza “sostenibile” tra lo sviluppo del porto e la città può generare un impatto positivo sia a scala urbana che regionale e analizza gli effetti indotti dallo sviluppo del contesto di Monfalcone definendo gli aspetti della fattibilità socio-economica, tecnica e ambientale.

Downloads

Download data is not yet available.

##submission.authorBiography##

Chiara Nifosì, Politecnico di Milano, Scuola di Arcitettura Civile. Dipartimento di afferenza: D.A.S.T.U.
Ha insegnato Infrastrutturazione del territorio e trasporti. Attualmente è titolare del corso monografico di "Urbanistica e progetto Contemporaneo" al quarto anno della laurea specialistica in Architettura delle Costruzioni.
Pubblicato
2014-06-11
Sezione
Articoli