Proposte di pubblicazione

Proposte per via telematica

Hai già le credenziali di accesso per Territorio della Ricerca su Insediamenti e Ambiente. Rivista internazionale di cultura urbanistica?
Vai al Login

Hai bisogno delle credenziali di accesso?
Vai alla Registrazione

È necessario essere registrati e autenticati per inviare proposte di contributi e controllare lo stato di quelle già inviate.

 

Norme editoriali

NORME EDITORIALI

Sezione: ARTICOLI

Per consentire l’attuazione del processo di Peer Review e l’impaginazione degli articoli che avranno superato la revisione, gli autori proponenti dovranno inviare alla mail antonio.acierno@unina.it i seguenti documenti:                                                                

1.  FILE DELL’ARTICOLO, in formato Microsoft Word, completo di tutti gli elementi per la pubblicazione finale (titolo in lingua, titolo in inglese, riferimenti autore/i, parole chiave, abstract, testo, immagini, didascalie, tabelle, grafici, note, riferimenti immagini, bibliografia). ll file dell’articolo dovrà contenere:

  • Titolo in lingua (in una delle seguenti lingue: italiano/inglese/ spagnolo
  • Titolo in inglese
  • Autore: nome, cognome, affiliazione completa degli autori (Dipartimento, Università, Laboratorio, ecc.), almeno una mail e se disponibile il sito web di riferimento (del dipartimento o personale). Se ci sono più autori vanno differenziate le affiliazioni e i riferimenti.
  • Parole chiave in inglese: massimo cinque
  • Abstract in inglese: l’abstract in inglese deve avere una lunghezza non superiore ai 1.500  caratteri (spazi inclusi).
  • Abstract in italiano: l’abstract in italiano deve avere una lunghezza non superiore ai 1.500  caratteri (spazi inclusi).
  • Testo dell’articolo: Il testo dovrà essere composto da minimo 20.000 caratteri e massimo 30.000 caratteri (spazi inclusi). Nel testo vanno inseriti anche le immagini, le didascalie, le tabelle e i grafici a bassa risoluzione.
  • Citazioni nel testo: tutte le citazioni dovranno essere riportate fra virgolette alte e senza corsivo.
  • Note: le note vanno inserite all’interno del testo e il relativo rimando va posto in fondo al testo.
  • Riferimenti bibliografici nel testo: nel caso di citazioni bibliografiche e di autori all’interno del testo dell’articolo, esse vanno sempre riportate con il nome dell’autore e l’anno di pubblicazione, il tutto tra parentesi. Ad esempio (Rossi, 2010). Tutti i riferimenti bibliografici andranno riportati nella bibliografia in appendice all’articolo.
  • Riferimenti immagini: per ogni immagine inserita nell’articolo è necessario indicare la fonte e le eventuali autorizzazioni ricevute al loro utilizzo, indicate in fondo al testo. Gli autori sono responsabili dell’eventuale autorizzazione alla pubblicazione delle immagini inviate e soggette a copyright.
  • Profilo autore in inglese: breve curriculum in inglese in formato doc di circa 500 caratteri (spazi inclusi).
  • Bibliografia in appendice: tutti i riferimenti bibliografici, sia che siano contenuti nel testo, nelle note o in appendice al testo, dovranno sempre rispettare le indicazioni previste così come indicate di seguito:

LIBRI: Rossi M. (2008), Lorem ipsum dolor sit amet, “I Saggi”, V, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli

ARTICOLI DI RIVISTE: Rossi M. (2008), “Lorem ipsum dolor sit amet”, Tria, 1, 06/2008, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli, pp 15-22

CAPITOLI DI LIBRI, ATTI DI CONGRESSI, SAGGI IN OPERE COLLETTIVE: Rossi M. (2008), “Lorem ipsum dolor sit amet”, in AAVV Opere Pubbliche e Paesaggio, a cura di Verdi Nicola, vol. 3, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli 

2. CARTELLA IMMAGINI.

Immagini, tabelle, grafici nel testo: le tabelle e i grafici vanno forniti come immagini. Ciascuna immagine, tabella o grafico deve essere fornita in formato jpg o tif con risoluzione pari a 300 dpi. I files delle immagini, dei grafici e delle tabelle devono essere forniti in una cartella (denominazione della cartella: images_cognomeautore).


 

Sezioni: RUBRICHE

Le rubriche della rivista sono le seguenti:

  • recensioni;
  • eventi (dibattiti, convegni, interviste e conferenze);
  • studi, piani e progetti;
  • iniziative accademico-didattiche di rilevante interesse;
  • rassegna legislativa

Gli autori proponenti interventi nelle rubriche dovranno attenersi alle stesse modalità indicate per gli articoli, a meno della lunghezza dei testi e del numero di immagini da fornire.

Le sezioni recensioni, eventi e rassegna legislativa non sono soggette a peer review e hanno uno spazio limitato: i testi delle recensioni dovranno essere contenuti tra 2.000 e 3.000 caratteri (spazi inclusi) e corredati da una sola immagine (la copertina del volume recensito); i testi degli eventi e della rassegna legislativa dovranno essere contenuti tra 2.000 e 5.000 caratteri (spazi inclusi) e corredati da una sola immagine.

Le sezioni studi, piani e progetti e iniziative accademico-didattiche di rilevante interesse sono soggette a peer review e hanno uno spazio più ampio a disposizione: i testi dovranno essere contenuti tra 5.000 e 15.000 caratteri (spazi inclusi) e corredati da un numero massimo di 4 immagini (comprensivo di figure, grafici e tabelle).

 

Politiche di gestione e protezione dei dati

La raccolta dei dati personali relativi agli utenti registrati e non registrati alla rivista è limitata alle sole finalità di funzionamento standard di tutte le riviste scientifiche sottoposte a peer-review. Sono quindi raccolte soltanto le informazioni indispensabili per le procedure di valutazione e di pubblicazione dei contributi; per informare i lettori sulla paternità autoriale e sull’elaborazione editoriale dei contenuti; per delineare in forma aggregata e anonima le preferenze dei lettori per gli articoli, nonché la loro provenienza nazionale e geografica. Esse sono quindi utilizzate esclusivamente per finalità di comunicazione scientifica.

La Redazione utilizza i dati solo per gestire il flusso di lavoro e per migliorare la qualità della rivista. I dati potranno essere in parte condivisi con gli sviluppatori di OJS (PKP), sempre in forma anonima e aggregata, con la sola eccezione delle metriche di pubblicazione, consultazione e download dei contributi. I dati non saranno mai utilizzati per scopi commerciali o per finalità diverse da quelle qui indicate, né dalla Rivista, né dall’editore, né da PKP. 

Gli autori che pubblicano nella rivista sono responsabili dei dati da loro riportati relativamente alle persone menzionate nei loro contributi scientifici.

La gestione della rivista è conforme agli standard di protezione dei dati, comprese le disposizioni del GDPR (General Data Protection Regulation) dell'Unione Europea per quanto concerne i "diritti dei titolari dei dati", che comprendono: (a) notifica di violazione; (b) diritto di accesso; (c) diritto all'oblio; (d) portabilità dei dati; (e) privacy by design. 

Del resto, anche il GDPR riconosce «l'interesse pubblico nella disponibilità dei dati», di particolare rilevanza per tutti coloro che sono impegnati a garantire, con la maggiore integrità possibile, la pubblica visibilità dei prodotti della ricerca scientifica.

 

Lista di controllo per l'invio di una proposta

Gli autori devono controllare la rispondenza della loro proposta di contributo alle richieste seguenti, pena il rifiuto delle proposte che non aderiscano a queste linee guida.

  1. La submission non è stata precedentemente pubblicata, né proposta a un'altra rivista (oppure si fornisce una spiegazione all'editor nei commenti).
  2. Il testo aderisce alle richieste stilistiche e bibliografiche riassunte nelle linee guida dell'autore, che si trova nella pagina di informazioni sulla rivista.
 

Liberatoria sottoscritta dagli autori

Gli autori che pubblicano su questa rivista accettano le seguenti condizioni:

  1. Gli autori mantengono i diritti sulla loro opera e cedono alla rivista il diritto di prima pubblicazione dell'opera, contemporaneamente licenziata sotto una Licenza Creative Commons - Attribuzione che permette ad altri di condividere l'opera indicando la paternità intellettuale e la prima pubblicazione su questa rivista.
  2. Gli autori possono aderire ad altri accordi di licenza non esclusiva per la distribuzione della versione dell'opera pubblicata (es. depositarla in un archivio istituzionale o pubblicarla in una monografia), a patto di indicare che la prima pubblicazione è avvenuta su questa rivista.
  3. Gli autori possono diffondere la loro opera online (es. in repository istituzionali o nel loro sito web) prima e durante il processo di submission, poiché può portare a scambi produttivi e aumentare le citazioni dell'opera pubblicata (Vedi The Effect of Open Access).

 

Norme sulla privacy

Politiche di gestione e protezione dei dati

 

La raccolta dei dati personali relativi agli utenti registrati e non registrati alla rivista è limitata alle sole finalità di funzionamento standard di tutte le riviste scientifiche sottoposte a peer-review. Sono quindi raccolte soltanto le informazioni indispensabili per le procedure di valutazione e di pubblicazione dei contributi; per informare i lettori sulla paternità autoriale e sull’elaborazione editoriale dei contenuti; per delineare in forma aggregata e anonima le preferenze dei lettori per gli articoli, nonché la loro provenienza nazionale e geografica. Esse sono quindi utilizzate esclusivamente per finalità di comunicazione scientifica.

La Redazione utilizza i dati solo per gestire il flusso di lavoro e per migliorare la qualità della rivista. I dati potranno essere in parte condivisi con gli sviluppatori di OJS (PKP), sempre in forma anonima e aggregata, con la sola eccezione delle metriche di pubblicazione, consultazione e download dei contributi. I dati non saranno mai utilizzati per scopi commerciali o per finalità diverse da quelle qui indicate, né dalla Rivista, né dall’editore, né da PKP. 

Gli autori che pubblicano nella rivista sono responsabili dei dati da loro riportati relativamente alle persone menzionate nei loro contributi scientifici.

La gestione della rivista è conforme agli standard di protezione dei dati, comprese le disposizioni del GDPR (General Data Protection Regulation) dell'Unione Europea per quanto concerne i "diritti dei titolari dei dati", che comprendono: (a) notifica di violazione; (b) diritto di accesso; (c) diritto all'oblio; (d) portabilità dei dati; (e) privacy by design. 

Del resto, anche il GDPR riconosce «l'interesse pubblico nella disponibilità dei dati», di particolare rilevanza per tutti coloro che sono impegnati a garantire, con la maggiore integrità possibile, la pubblica visibilità dei prodotti della ricerca scientifica.

 
I cookie utilizzati servono al corretto funzionamento del sito. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookie.
Per maggiori informazioni.