Novità politiche della Lombardia del Trecento nei pareri legali di Signorolo Omodei

Maria Nadia Covini

Abstract


La raccolta di consilia del giurista milanese Signorolo Omodei senior (1300 ca.-1371) è esaminata per mostrare come un reputato uomo di legge, che insegnò con successo in diverse sedi universitarie, fu chiamato a interpretare i cambiamenti che stavano intervenendo nella società e nelle istituzioni del suo tempo. Le concessioni di grazie, le procedure criminali, l’emergere della dinastia signorile viscontea a scapito delle istituzioni comunali, le novità finanziarie, i patti di reciproca tutela tra potenze furono tra i temi sottoposti al suo consulto, e analizzati alla luce della sapienza legale. La stessa forma mentis del giurista, plasmata dalla tradizione del diritto romano, fu spesso piegata e adattata a nuove esigenze e bisogni.


Keyword


diritto romano; statuti e pareri legali; giuristi e autorità politiche; signorie

Full Text

PDF-IT


DOI: http://dx.doi.org/10.6092/1593-2214/5895

NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn%3Anbn%3Ait%3Aunina-24075

Metriche dell'articolo

Caricamento metriche ...

Metrics powered by PLOS ALM

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.




Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.
I cookie utilizzati servono al corretto funzionamento del sito. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookie.
Per maggiori informazioni.


logo FUP

RM Rivista è edita da Firenze University Press, realizzata con Open Journal System e pubblicata dal Centro di Ateneo per le Biblioteche dell'Università di Napoli Federico II. | Direttore responsabile: Andrea Zorzi | ISSN 1593-2214 | © 2000 | Registrazione: Cancelleria del Tribunale di Firenze, n° 5542, 27/12/2006